Tutte le case editrici sanno quali sono i periodi peggiori dell’anno per la redazione: subito prima di Natale, a ridosso delle più importanti fiere di settore, all’inizio dell’estate.

A volte servirebbe una redazione parallela, capace di sbrigare tutto il lavoro arretrato con puntualità e precisione.

Peccato che assumere nuovo personale sia spesso una spesa insostenibile, soprattutto nelle case editrici indipendenti.

I professionisti di InkEdit si sono formati in alcune delle più interessanti realtà editoriali italiane e conoscono bene queste situazioni.

Perciò sapranno correre in aiuto delle redazioni più disperate mettendo a disposizione le loro competenze per un tempo limitato,

fino a quando sarà necessario.